Famiglie Ricomposte Mara Vesco

LA PSICOLOGIA AL SERVIZIO DELLE FAMIGLIE RICOMPOSTE

   Questi aspetti ti preoccupano?     

L’educazione dei figli

Come gestire l’educazione dei figli quando in famiglia sono presenti un genitore biologico e un genitore acquisito? Può accadere che i bambini siano confusi da questa situazione. La terapia familiare può aiutarti a costruire insieme una linea comune di educazione dei figli e a condividerne le responsabilità con il tuo nuovo coniuge e ex coniuge.

Relazioni tra fratelli acquisiti

Improvvisamente un bambino si trova ad avere un fratello/sorella acquisito. Come reagisce a questo importante cambiamento di vita? La terapia familiare può aiutare i bambini di entrambi i genitori ad adattarsi alla nuova configurazione familiare.

La relazione con il figlio acquisito

I bambini piccoli a volte manifestano un vero e proprio risentimento nei confronti del genitore acquisito. Nel contesto protetto della terapia familiare, bambini e genitori possono esplorare i reciproci sentimenti per intraprendere un percorso verso l’accettazione.

Problemi con la famiglia di origine del tuo partner

Le famiglie possono essere fonte di amore e forza, ma i suoceri possono a volte causare spaccature tra le coppie. La terapia familiare può aiutarti a elaborare con calma i tuoi sentimenti sulle rispettive famiglie ed eliminare i conflitti su di loro.

La relazione con l’ex coniuge

La separazione e il divorzio possono essere eventi molto dolorosi che hanno importanti ricadute sul presente. La terapia familiare aiuta ad affrontare le questioni irrisolte con l’ex partner, rafforzando allo stesso tempo la tua nuova unione.

La relazione tra i genitori acquisiti e i nonni biologici

Anche se sei divorziato, i nonni biologici di tuo figlio continueranno a far parte della sua vita. A volte ho notato delle difficoltà di rapporto tra il tuo nuovo partner e i nonni biologici. Se questo è la situazione in cui ti trovi, la terapia familiare può aiutare a creare e mantenere un clima di rispettoso fra tutti i membri della famiglia.

Condivisione della custodia del figlio

Come condividi la custodia di tuo figlio con l’ex-coniuge? Come riesci a fare in modo che i tuoi sentimenti verso il tuo precedente partner non influiscano sulla gestione della tua nuova famiglia? La terapia può aiutarti a navigare in questo difficile viaggio e a trovare la strada giusta per te e i tuoi figli.

***

Forse uno o più di questi aspetti ti preoccupano e hai già provato ad affrontare e a risolvere i problemi da solo, ma senza grossi risultati.

Navigando online puoi trovare tanti consigli su come affrontare le condizioni di sofferenza ma queste informazioni non possono sostituirsi in alcun modo alla consulenza psicologica.

La scelta di uno psicologo serio e competente è essenziale per:

➡ avere la tranquillità di sentirsi presi in carico in modo professionale;

➡ sviluppare un rapporto di fiducia con il professionista, aspetto indispensabile per poter esplorare la propria condizione di disagio;

➡ impostare un corretto percorso di consulenza psicologica con l’obiettivo di inquadrare in tempi brevi la richiesta e di definire insieme le strade percorribili;

➡ organizzare un percorso psicoterapeutico al fine di affrontare la condizione di sofferenza individuale o relazionale presentata;

➡ garantire una prestazione professionale caratterizzata da concrete regole di condotta come l’obbligo deontologico di rispettare il segreto professionale;

➡ avere un prezioso punto di riferimento al quale potersi rivolgere anche in tempi successivi al termine del percorso psicologico.

Se hai dei dubbi o vuoi prenotare un colloquio, il modo più semplice è parlarci direttamente:

☎  +39 366.1603769

Dott.ssa Mara Vesco

Psicologa – Psicoterapeuta della Famiglia

Studio Oleggio (NO): Via Bournè, 7

Studio Milano: Via Cherubini, 6