Terapia Familiare: come lavoro esattamente

Da alcuni anni mi occupo di Terapia Familiare.

In questo articolo ti spiego lo specifico metodo di lavoro che ho acquisito durante la formazione per diventare terapeuta della famiglia e che ho affinato nel corso della concreta esperienza maturata a stretto contatto con le famiglie.

Per facilitare la comprensione del mio metodo di lavoro, ti invito a immaginare una ipotetica famiglia che intraprende quello che ho definito “Il viaggio della famiglia in terapia“, ho suddiviso i momenti salienti del percorso psicologico in STEP.

 

 

 

terapia familiare come lavoro esattamente

STEP 1: ☎️ LA TELEFONATA

In questa fase un familiare mi contatta telefonicamente per fissare un appuntamento nel mio studio.

Durante questa telefonata raccolgo alcune informazioni che approfondisco successivamente nel corso del primo colloquio: qual è il problema psicologico, da quanto tempo è presente, chi sono i componenti della famiglia ecc.

STEP 2:👪 LA FAMIGLIA INCONTRA IL TERAPEUTA

Questa seconda fase è suddivisa in due momenti.

Una parte dell’incontro è dedicata alla compilazione e sottoscrizione del “Consenso Informato” (modulo attraverso il quale il paziente autorizza in modo volontario il professionista al trattamento psicologico sulla propria persona) e  del “Documento della Privacy” (modulo attraverso il quale il professionista informa il paziente circa le finalità e le modalità di trattamento dei dati personali che lo riguardano).

Inoltre, avendo aderito alla “Carta dei diritti del consumatore-utente delle prestazioni psicologiche”, sottoscrivo insieme ai familiari un contratto nel quale sono indicati tutti gli elementi del percorso psicologico (costo, durata, frequenza ecc.).

La seconda parte dell’incontro è dedicata ad approfondire insieme lo specifico motivo motivo della richiesta di consulenza psicologica.

STEP 3: 🛋 LA CONSULENZA PSICOLOGICA

La terza fase viene definita “Consulenza Psicologica” e rappresenta lo spazio tra la domanda di aiuto della famiglia e l’inizio della terapia vera e propria.

Si tratta di una fase molto importante, è il tempo necessario al terapeuta per capire se può prendere in carico il problema della famiglia e alla famiglia per capire se affidarsi al terapeuta.

Si tratta di un numero di incontri di durata limitata, di solito 3 incontri, durante il quale raccolgo informazioni per comprendere le difficoltà della famiglia, le tentate soluzioni, la motivazione al cambiamento e le risorse di cui dispone.

Al termine della Consulenza Psicologica definisco l’ipotesi diagnostica e, se necessario, propongo un percorso di terapia familiare, concordando specifici obiettivi e tempi dell’intervento.

Nel caso in cui decido di non prendere in carico la problematica della famiglia, è mia premura inviare ad un altro collega o proporre altri percorsi.

STEP 4: 🗝 LA TERAPIA FAMILIARE

E’ la fase che rappresenta il cuore del viaggio di terapia intrapreso dalla famiglia.

Ha una durata variabile che dipende dal problema presentato, dalla risposta della famiglia alla terapia e dagli obiettivi concordati.

La frequenza delle sedute è all’incirca 1 ogni 3 settimane.

STEP 5: 🏁 CONCLUSIONE DELLA TERAPIA FAMILIARE

Questa è l’ultima fase in cui incontro la famiglia nel mio studio. E’ il momento in cui valuto insieme alla famiglia gli obiettivi raggiunti e in generale i cambiamenti rispetto al problema portato al momento della richiesta di consulenza psicologica.

STEP 6: 🎯 FOLLOW-UP

“Follow-up” significa semplicemente che, a distanza di 2 mesi circa dalla conclusione della Terapia Familiare, ricontatto telefonicamente la famiglia per avere informazioni rispetto all’efficacia e al mantenimento dei risultati ottenuti attraverso il percorso psicologico.

****

Sei già iscritto alla mia Newsletter? Se ti piacciono i miei articoli, fallo subito, così non ci perderemo di vista e riceverai tutti gli aggiornamenti scritti appositamente per te! Le istruzioni in questo link

Archiviato in ARTICOLI

Vai alla pagina PSICOLOGIA

Terapia Familiare: come lavoro esattamente
Vota questo post

Mara Vesco

Sono una psicologa, mi appassionano le storie e le emozioni che accompagnano ogni vita, rendono unico ogni essere umano e il suo contesto familiare. Credo nel cambiamento e nell'importanza della comunicazione come strumento per migliorare la relazione con noi stessi e con gli altri. Lavoro da anni con le famiglie, in particolare mi occupo di disabilità visiva e di genitorialità. Seguimi su Google+