Film e disabilità visiva: citazione cinematografica tratta da “A prima vista”

“Da bambino avevo due sogni. Uno era di poterci vedere anch’io. L’altro era di poter giocare ad hockey per i New York Rangers. In seguito alla… al mio miracoloso breve periodo da vedente, potendo scegliere credo che preferirei giocare ad hockey per i New York Rangers.
Non che la vista fosse da disprezzare. Ho conosciuto tante cose. Alcune erano meravigliose… altre decisamente spaventose. Certe cose le sto… incomincio già a non ricordarle più. Ma certi sguardi particolari, certe occhiate, le nuvole, sono immagini che resteranno impresse dentro di me a lungo anche dopo che sarà calato il buio. Come cieco, devo dire sono convinto di vederci molto meglio di quando avevo gli occhi che mi funzionavano. Perché… secondo me noi non vediamo con gli occhi. Io penso che… che in fondo viviamo nelle tenebre quando non percepiamo la vera essenza di noi stessi, degli altri e della vita. E credo che… che non ci sia operazione che possa farci questo, come è vero che quando uno arriva a scoprire quello che ha dentro di sé, ha già visto tanto. E per questo gli occhi non servono“.

Locandina-film-a-prima-vista

Dott.ssa Mara Vesco – Psicologa e Psicoterapeuta Sistemico-Relazionale

Archiviato in ARTICOLI

Vai alla pagina DISABILITA’

Stampa