Psicoterapia Familiare

Se vuoi risolvere un problema familiare, e le hai già provate tutte, allora cambia prospettiva: non seguire il proverbio che recita “I panni sporchi si lavano in famiglia!”, ma piuttosto considera la possibilità di affidarti ad un professionista esterno alla famiglia per superare il momento di impasse. Scopriamo in questo articolo il perché!

La tua famiglia sta attraversando un momento difficile?

Assicurati che ci siano le condizioni migliori affinché tu e i tuoi familiari possiate affrontare ciò che non va.

Si tratta di un aspetto di cruciale importanza, poiché i conflitti e le difficoltà fanno parte della vita di ogni famiglia, e il modo di affrontarli può fare la differenza, sei d’accordo?

Che cos’è la psicoterapia familiare?

La psicoterapia familiare è un approccio psicoterapico che colloca l’origine delle condizioni di sofferenza non nelle persone ma tra le persone. Detto in altri termini, per comprendere e risolvere i problemi, è necessario osservare il modo in cui i membri della famiglia comunicano reciprocamente.

Secondo il punto di vista della psicoterapia della famiglia, chi sviluppa un malessere psicologico è come se si facesse portavoce di una condizione di sofferenza familiare.

L’idea di fondo è che non sia possibile osservare un individuo al di fuori della rete di relazioni significative nella quale è immerso.

Siamo tutti cresciuti e viviamo in una famiglia dalla quale trae origine il nostro senso di identità e il nostro modo di dare un senso a ciò che accade nella nostra vita.

La psicoterapia familiare, oltre ad essere un metodo di lavoro, è anche un modo di pensare, un particolare modo di leggere i problemi che può essere applicato anche quando la psicoterapia si rivolge al singolo individuo.

Perché è così difficile cambiare da soli?

Se ti stai chiedendo perché dovresti scegliere proprio la psicoterapia familiare, allora credo che sia importante fornirti informazioni più precise, per farti capire bene il valore di una scelta in tal senso.

Devi sapere che le famiglie per mantenere il loro stato di base funzionano come sistemi che si autoregolano.

E’ proprio questo il motivo per cui talvolta in famiglia il cambiamento risulta difficile: esiste una sorta di esigenza che spinge ogni famiglia a mantenere le cose come stanno.

Si tratta di forze che tendono ad annullare il cambiamento, mantenendo lo status quo, anche se quest’ultimo crea sofferenza.

In tal senso, se guardiamo alla famiglia nel suo insieme, il disagio manifestato da un singolo individuo, può essere letto come il modo che la famiglia ha costruito per mantenere il proprio equilibrio.

Qual è dunque il valore aggiunto di rivolgersi ad uno psicoterapeuta della famiglia?

Lo psicoterapeuta osserva le dinamiche familiari e costruisce con la famiglia nuove modalità di stare insieme

Lo psicoterapeuta della famiglia ascolta attentamente i membri della famiglia mentre parlano della loro vita e acquisisce una comprensione dettagliata di come interagiscono fra di loro.

Non solo. L’osservazione riguarda anche come i familiari interagiscono con lo psicoterapeuta.

Attento ai modi attraverso i quali i familiari si comportano nelle loro relazioni quotidiane, lo psicoterapeuta ascolta tra le righe ciò che succede,  osserva le ripetizioni degli schemi di comportamento che vengono ripetuti ogni volta in famiglia o nella stanza di terapia.

Quando questo accade durante la seduta di psicoterapia, terapeuta e cliente possono affrontare il problema in modo diretto.

Durante gli incontri di psicoterapia ogni membro della famiglia può condividere bisogni, esigenze nuove e vecchie, confrontandosi con gli altri familiari in un contesto che ha l’obiettivo di perseguire il benessere di tutti, nel rispetto dei tempi, degli spazi e delle individualità di ognuno.

Sono soprattutto gli aspetti emotivi che accompagnano i comportamenti apparentemente problematici a poter emergere nel contesto protetto, non giudicante e favorente il cambiamento quale è il contesto terapeutico.

I benefici di un simile percorso sono duraturi nel tempo in quanto vengono interiorizzati nuove modalità di interagire e comunicare con i familiari, e costituiscono un bagaglio emozionale e relazionale al quale attingere in caso di necessità.

Lo scopo della psicoterapia familiare è operare uno spostamento di visuale, accompagnare le persone a fare un cambiamento di prospettiva per rendere visibili nuove possibilità di affrontare e gestire i problemi della vita.

Altri articoli di approfondimento:

Terapia familiare: come lavoro esattamente

Vuoi chiedere una consulenza psicologica? Questi 5 minuti sono preziosi

Terapia familiare: fare il primo passo

 

Per informazioni e appuntamenti:

Dott.ssa Mara Vesco

Cell. 3661603769

Studio a Milano: Via Giuseppe Sapeto, 5

Studio a Oleggio: Via Bournè, 7

Studio a Borgo Ticino: Via Olmo, 4

 

Seguimi su YoutubeFacebookGoogle PlusLinkedin

Torna alla HOMEPAGE