23 cose da non dire ad una persona che soffre di depressione

Come stare accanto a qualcuno che tutti i giorni lotta contro la depressione? Di fronte a questo disagio, può essere forte la tentazione di allontanarsi, perchè si teme di dire o fare la cosa sbagliata. Ecco allora che può essere d’aiuto conoscere ciò che spesso le persone con depressione si sentono dire da chi gli sta accanto e che di solito non apportare loro alcun beneficio.

Ecco una lista di 23 frasi:

1. Ma mi sembri così felice!
2. Però hai una buona vita.
3. Hai provato… ?
4. Se esci e fai qualcosa ti sentirai meglio.
5. Perchè sei depresso?
6. Andiamo a fare un aperitivo e distrarrai la mente.
7. Non sempbri depresso!
8. Non ti preoccupare, sei forte e uscirai da questa situazione.
9. Non ti rendo felice?
10. Non sei preoccupato che ti stai trasformando in uno Zombie?
11. Ti sei fatto prescrivere i farmaci?
12. Cerca di non pensarci.
13. Guardati intorno, c’è chi sta peggio.
14. Ti capisco, anch’io a volte sono depresso.
15. Mi mancano le cose di una volta.
16. Forse dovresti pensare a fare attività fisica e a mangiare bene.
17. Sei stato troppo duro con te stesso.
18. Dovresti concentrarti sulle cose che ti fanno felice.
19. Ti rimetterai, tieni duro.
20. Sei ancora depresso? Pensavo stessi meglio.
21. Ognuno di noi ha dei giorni depressi.
22. La felicità è una scelta.
23. Puoi sconfiggere la depressione.

Dopo aver passato in rassegna una lista di frasi di uso comune, ma poco efficaci nella comunicazione, di seguito sono riportate alcune parole che vorrebbero sentirsi dire le persone che soffrono di depressione:

1. Sono qui per te.
2. Mi spiace che ti senta ferito.
3. Come posso aiutarti?
4. Non sei da solo ad affrontare la depresisone.
5. Posso solo immaginare quello che stai passando. Farò del mio meglio per capire di più.

Leggi l’articolo in lingua originale

Il mio pensiero
Come essere d’aiuto ad una persona che soffre di depressione? Le parole sono importanti, spesso si tende a minimizzare la situazione, mettendo in atto tentativi di conforto che provocano nell’altro ancora di più rabbia e sconforto. Frasi come: “Su con la vita”, “Vedrai che passerà”, pur se dette con le migliori intenzioni, fanno sì che l’altro non si senta capito e lo rendono meno propenso a chiedere aiuto. Nell’articolo alcuni esempi di frasi che sono d’aiuto in queste situazioni.

Dott.ssa Mara Vesco – Psicologa e Psicoterapeuta della Famiglia

Archiviato in ARTICOLI

Vai alla pagina SALUTE

Stampa